DIRITTOeLAVORO.com
Diritto e Lavoro, licenziamento, dimissioni

Informazioni e approfondimenti ¬

L'apprendista e il contratto di apprendistato

Il contratto di apprendistato è uno speciale rapporto di lavoro in forza del quale l'imprenditore è obbligato ad impartire o far impartire nella sua impresa al lavoratore assunto in qualità di apprendista l'insegnamento necessario perché possa conseguire la capacità tecnica propria del lavoratore qualifica, utilizzandone l'opera (art. 2 della L. n. 25/1995).

Il contratto di apprendistato è disciplinato dal D.Lgs. n. 276/2003 (c.d. riforma Biagi) che ha introdotto tre diverse tipologie di contratto. In particolare l'art. 47 del D.L.gs. 276/2003 prevede:

  1. contratto di apprendistato per l'espletamento del diritto-dovere di istruzione e formazione
  2. contratto di apprendistato professionalizzante, per il conseguimento di una qualificazione attraverso una formazione sul lavoro e un apprendimento tecnico-professionale
  3. contratto di apprendistato per l'acquisizione di un diploma o per percorsi di alta formazione
Il contratto di apprendistato deve essere stipulato in forma scritta, con l'indicazione della prestazione lavorativa oggetto del contratto, del piano formativo individuale e della qualifica che potrà essere acquisita al termine del rapporto di lavoro sulla base degli esiti della formazione aziendale od extra aziendale.

La durata del contratto di apprendistato è stabilita dai contratti collettivi ed in ogni caso non può essere inferiore a 18 mesi e superiore a 4 anni.

I periodi di servizio prestato in qualità di apprendista presso più datori di lavoro si cumulano ai fini del computo della durata massima del periodo di apprendistato, purchè non siano separati da interruzioni superiori ad un anno e si riferiscano alle stesse attività (art. 8 della L. n. 25/1955).


Data: 22.12.2009
Autore: Avv. Andrea Totò, Avv. Ilaria Denni

AVVERTENZE: I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato.
Per ottenere un parere legale in ordine alla questione giuridica che interessa è possibile richiedere una consulenza legale on-line oppure fissare un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale con sedi in Roma o Milano.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel sito.
©2003-2011 DirittoeLavoro.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3 validator