DIRITTOeLAVORO.com
Diritto e Lavoro, licenziamento, dimissioni

Informazioni e approfondimenti ¬

Contratto a tempo determinato

Il contratto di lavoro a tempo determinato è disciplinato dal D.Lgs. n. 368/2001 che ha abrogato le precedenti norme, approntando una nuova regolamentazione in linea con le indicazioni della Direttiva Comunitaria 1999/70.

L'art. 1 del D.Lgs. n. 368/2001 stabilisce che l’apposizione di un termine al contratto di lavoro subordinato è consentita ogni qualvolta il datore di lavoro debba far fronte a ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo.

Le ragioni che hanno determinato la scelta di tale tipologia contrattuale da parte del datore di lavoro devono essere esplicitate, oggettive e devono sussistere al momento della stipulazione del contratto.

Il contratto a tempo determinato deve essere stipulato in forma scritta, con l’indicazione del termine e delle ragioni per cui viene stipulato (artt. 1 e 2 D.L.gs. n. 368/2001). L'inosservanza della forma scritta rende il contratto nullo ed il rapporto si considera dall'origine a tempo indeterminato.

Il termine del contratto a tempo determinato può essere prorogato solo quando la durata iniziale sia inferiore a tre anni e vi sia il consenso del lavoratore (art. 4 D.L.gs. 368/2001).

La proroga è ammessa solo una volta e a condizione che sia richiesta per ragioni oggettive e si riferisca alla stessa attività lavorativa per la quale il contratto era stato originariamente stipulato.

La durata del rapporto a termine non può, comunque, essere superiore a tre anni.


Data: 08.01.2010
Autore: Avv. Andrea Totò, Avv. Ilaria Denni

AVVERTENZE: I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato.
Per ottenere un parere legale in ordine alla questione giuridica che interessa è possibile richiedere una consulenza legale on-line oppure fissare un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale con sedi in Roma o Milano.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel sito.
©2003-2011 DirittoeLavoro.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3 validator