DIRITTOeLAVORO.com
Diritto e Lavoro, licenziamento, dimissioni

Informazioni e approfondimenti ¬

Lavoro gratuito

Il lavoro gratuito non è specificamente disciplinato dall'ordinamento, in ragione della particolare avversione che il legislatore nutre, a ragione, verso le forme di lavoro che non prevedono una controprestazione per il lavoratore.

Tuttavia, è possibile identificare alcune forme di lavoro che sono caratterizzate dalla gratuità della prestazione, in quanto il lavoratore ha come fine il raggiungimento di un risultato diverso da quello del guadagno economico.

Il primo caso è quello dell'attività di volontariato, definita come quell'attività prestata in modo spontaneo e gratuito, tramite l'organizzazione di cui il volontario fa parte, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà (art. 21 L. 266/1991).

Altra particolare forma di lavoro gratuito è quella del lavoro familiare caratterizzato dal fatto che il rapporto si instaura tra soggetti legati da un vincolo di parentela o di affinità. In questo caso la prestazione è resa nell'interesse della famiglia o comunque in ragione di un vincolo di affectio che lega le parti.


Data: 25.03.2010
Autore: Avv. Andrea Totò

AVVERTENZE: I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato.
Per ottenere un parere legale in ordine alla questione giuridica che interessa è possibile richiedere una consulenza legale on-line oppure fissare un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale con sedi in Roma o Milano.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel sito.
©2003-2011 DirittoeLavoro.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3 validator