Diritto e Lavoro, licenziamento, dimissioni Diritto e Lavoro, licenziamento, dimissioni

DirittoeLavoro.com

Informazioni e approfondimenti ¬

Somministrazione di lavoro (lavoro interinale)

La somministrazione di lavoro (anche detta lavoro interinale) consente alle imprese di beneficiare di una prestazione lavorativa senza instaurare col lavoratore un rapporto di lavoro subordinato.

Le ragioni che possono giustificare il ricorso alla somministrazione sono solo di carattere tecnico, produttivo o organizzativo, oppure di carattere sostitutivo (ma non per i lavoratori in sciopero).

I soggetti interessati alla somministrazione sono tre:

Il contratto di somministrazione deve essere stipulato in forma scritta e solo per un periodo di tempo determinato. Il contenuto formale è disciplinato specificamente dall'art. 21 del Decreto Legislativo 10 settembre 2003, n. 276. Tra agenzia e lavoratore il contratto può invece essere anche a tempo indeterminato.

Il trattamento economico del lavoratore interinale deve essere almeno pari a quello degli altri lavoratori impiegati di pari livello e svolgenti analoghe mansioni. Tutti gli oneri contributivi, previdenziali, assicurativi ed assistenziali sono a carico dell'agenzia, che è solidalmente responsabile con l'utilizzatore.


Data: 09.06.2010
Autore: Avv. Andrea Totò

AVVERTENZE: I contenuti di questa pagina si riferiscono a fattispecie generali e non possono in alcun modo sostituire il contributo di un professionista qualificato.
Per ottenere un parere legale in ordine alla questione giuridica che interessa è possibile richiedere una consulenza legale on-line oppure fissare un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale con sedi in Roma o Milano.
Gli autori declinano ogni responsabilità per errori od omissioni, nonché per un utilizzo improprio o non aggiornato delle informazioni contenute nel sito.